Lotteria degli scontrini

Si avvicina la data di avvio della “lotteria degli scontrini”.

Si tratta di un nuovo concorso a premi gratuito, che dopo diverse proroghe (da ultimo il posticipo previsto dall’art. 141 del D.L. n. 24/2020) entrerà in vigore a partire dal 1° gennaio 2021.

Condizioni di partecipazione

Possono partecipare alla lotteria degli scontrini tutte le persone fisiche, maggiorenni e residenti in Italia, che effettuano acquisti di beni o servizi da esercenti che trasmettono telematicamente i corrispettivi.

Non partecipano alle estrazioni gli acquisti:

  1. effettuati nell’esercizio dell’attività di impresa, arti o professione;
  2. di importo inferiore ad un euro;
  3. effettuati online;
  4. nella fase di avvio della lotteria, documentati mediante fattura elettronica;
  5. nella fase di avvio della lotteria, per i quali i dati dei corrispettivi sono trasmessi al sistema Tessera Sanitaria (per esempio gli acquisti effettuati presso farmacie, parafarmcie, laboratori di analisi…)
  6. sempre nella fase di avvio della lotteria, gli acquisti per i quali il consumatore comunica il proprio codice fiscale al fine di fruire di detrazioni o deduzioni fiscali.

Con riferimento ai punti e) e f) i registratori telematici, al momento della registrazione dei dati dell’operazione, saranno abilitati a memorizzare esclusivamente in via alternativa:

  • il codice fiscale, al fine di ottenere l’eventuale detrazione;
  • il codice lotteria, al fine di partecipare alla “lotteria degli scontrini”.

Regole di partecipazione

Per poter partecipare alla lotteria degli scontrini il cliente deve essere in possesso del c.d. “codice lotteria”.

Cos’è il codice lotteria? E’ un codice alfanumerico che si ottiene accedendo all’area pubblica del “Portale lotteria”.

Infatti per ottenere il codice lotteria basta inserire il proprio codice fiscale nel  “portale lotteria” sul sito web  https://www.lotteriadegliscontrini.gov.it/portale/ accedendo alla sezione “Partecipa ora”.

Tale codice potrà essere stampato su carta o salvato su un dispositivo mobile e successivamente mostrato all’esercente.

Il codice lotteria è generato previa verifica della esistenza e validità del codice fiscale, della maggiore età e dell’esistenza in vita.

Si partecipa grazie ai biglietti “virtuali” generati da ogni acquisto, infatti, per ogni scontrino elettronico trasmesso all’Agenzia delle Entrate, il sistema lotteria genererà dei “biglietti virtuali” per ogni euro speso con un arrotondamento per eccesso se la cifra decimale supera i 49 centesimi fino a un massimo di 1000 biglietti virtuali per acquisti di importo pari o superiore a 1.000 euro.

Estrazioni ordinarie e “zero contanti”

Sono previste due tipologie di estrazioni: “ordinarie” e “zero contanti”. Chi effettuerà gli acquisti pagando in contanti parteciperà soltanto alle estrazioni “ordinarie”; chi utilizzerà mezzi di pagamento elettronici (es. bancomat, carta di credito) parteciperà anche a quelle “zero contanti”, che prevedono premi più elevati.

A queste ultime potranno partecipare anche gli esercenti, in quanto il biglietto vincente per il consumatore determinerà la vincita anche per l’esercente che ha emesso lo scontrino associato al biglietto.

La lotteria prevede estrazioni mensili, annuali e settimanali. Con lo stesso scontrino, dunque, ogni acquirente può partecipare a più estrazioni.
Il calendario delle estrazioni aggiornato è disponibile sul sito www.lotteriadegliscontrini.gov.it

Le estrazioni mensili sono previste ogni secondo giovedì del mese, per gli scontrini trasmessi e registrati dal sistema lotteria entro le 23:59 dell’ultimo giorno del mese precedente. Se il secondo giovedì del mese coincide con una festività nazionale, l’estrazione è rinviata al primo giorno feriale successivo.

 

La prima estrazione mensile è prevista 11 febbraio 2021.

Premi

I premi previsti sono i seguenti:

Tutti i premi non concorrono a formare il reddito del percipiente e non sono assoggettati a tassazione.

La vincita è pagata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli mediante bonifico bancario o, in assenza di conto bancario, con assegno circolare non trasferibile.

I premi dovranno essere reclamati entro 90 giorni dalla comunicazione.

Non sarà necessario, a tal fine, conservare i documenti commerciali.

Comunicazione delle vincite

I vincitori ricevono comunicazione formale delle vincite tramite pec (indirizzo che il consumatore ha indicato sul Portale Lotteria) oppure tramite raccomandata con ricevuta di ritorno che viene recapitata all’ultimo domicilio fiscale conosciuto all’Agenzia.

Inoltre, previa comunicazione delle informazioni necessarie sul portale, sarà possibile ricevere comunicazione immediata via SMS, e-mail o instant messaging.

Portale lotteria

Il Portale Lotteria è suddiviso in due aree, una pubblica e una riservata. Quest’ultima sarà attiva e accessibile solo quando prenderà il via la “lotteria degli scontrini”.

L’area riservata è accessibile tramite SPID, la Carta nazionale dei servizi (CNS) o le credenziali Fisconline/Entratel.

In quest’area si potrà consultare il proprio profilo personale, controllare il numero di biglietti virtuali associati al singolo scontrino, verificare le eventuali vincite, consultare i codici lotteria associati al proprio codice fiscale.

L’area pubblica, invece, riporta una serie di informazioni relative alla lotteria come il calendario delle estrazioni, il codice degli scontrini vincenti e le informazioni sulle modalità di partecipazione e riscossione dei premi.

Obblighi degli esercenti

I soggetti che cedono beni o prestano servizi sono tenuti a trasmette i dati dell’operazione secondo le modalità previste dal provvedimento dell’Agenzia delle entrate 739122/2019. Di seguito riepiloghiamo i principali obblighi degli esercenti:

  • Adeguamento dei registratori telematici e della procedura web

Tutti i modelli dei registratori telematici e la procedura web devo essere aggiornati entro il 31.12.2020 per consentire agli esercenti di acquisire il codice lotteria. Essi devono essere abilitati a generare un file XML contenente i soli dati dei documenti commerciali relative alle operazioni valide per partecipare alla lotteria.

  • Modalità di invio dei dati

Ai fini della lotteria, i registratori telematici (o i Server RT) trasmettono il file XML mediante un servizio dedicato che sfrutta l’impianto già esistente per l’acquisizione dei corrispettivi telematici. I dati acquisiti dall’Agenzia delle Entrate vengono poi trasmessi all’Agenzia delle Dogane e raccolti nella banca dati del Sistema Lotteria.

  • Dati da trasmettere

Sono trasmessi, in particolare, i dati identificativi del registratore, la denominazione del cedente o prestatore, l’identificativo progressivo, la data e l’ora del documento trasmesso, l’importo del corrispettivo, distinguendo la quota pagata in contanti o con strumenti elettronici, nonché l’importo del corrispettivo non pagato, e il codice lotteria del cliente.

  • Termini di invio dei dati

I file vengono generati dal registratore n maniera distribuita nel corso della giornata e al momento della chiusura di cassa. La trasmissione può avvenire in un orario casuale, nell’arco del giorno di emissione del documento commerciale e, comunque, entro 12 giorni dall’effettuazione dell’operazione. Se il file è scartato, i documenti non sono validi ai fini della lotteria.

Si ricorda che l’acquirente ha la facoltà di segnalare, sul “portale lotteria”, se l’esercente, all’atto dell’acquisto, ha rifiutato di acquisire il codice lotteria. Tali segnalazioni saranno utilizzate dalla stessa Agenzia e dalla Guardia di Finanza per le attività di analisi del rischio di evasione (art. 1 co. 540 della L. 232/2016, modificato dall’art. 20 del DL 124/2019).

Restiamo a disposizione per ogni ulteriore chiarimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *